Shveytsariyalik san'atkor

Jon William Waterhouse va Hermann Hess



Rosa purpureaTi avevo cantato una canzone.
Tu tacevi. La tua destra tendeva
kon dita stanche una grande,
rossa, matura rosa purpurea.
E sopra di noi con estraneo fulgore
si alzò la mite notte d'estate,
aperta nel suo meraviglioso splendore,
la prima notte che noi godemmo.
Salom ga piegò il braccio oscuro
noqulay davrga oid nashrlar.
E dal tuo grembo silenziosa scrollasti
i petali di una rosa purpurea.Hermann Hess